Category:
COENZIMA Q10
26 Aprile 2018 12:25 pm     A+ | a-


COENZIMA Q10: OTTIMO COADIUVANTE NELLE TERAPIE ONCOLOGICHE INTEGRATE DALLA POTENTISSIMA AZIONE ANTIOSSIDANTE-ANTIAGE-ANTINFIAMMATORIA!

Il #CoenzimaQ10 e' una importantissima sostanza vitamino-simile contenuta all'interno della ns cellule, piu' precisamente nei #mitocondri   e nell'apparato del Golgi.
apriamo subito la parentesi specifica inerente le azioni antitumorali del coenzima Q10:
I MITOCONDRI sono le centrali chimiche delle ns cellule cosi' definiti per il loro ruolo nella produzione di energia e sono la PRINCIPALE FONTE DI RIPROGRAMMAZIONE NELL'IPOSSIA INDOTTA DAI TUMORI!
durante il processo INDISPENSABILE alla catena respiratoria mitocondriale (sistema che trasferisce atomi di idrogeno all'ossigeno in seguito alla demolizione delle molecole alimentari), viene liberata l'energia che garantisce la vita delle cellule .
durante questo processo il COENZIMA Q10 passa alternativamente dalla forma ossidata (
#ubichinone) a quella ridotta (#ubichinolo), quest'ultima assai potente nell'esercitare l'azione principalmente ascritta al coenzima Q10, ovvero quella antiossidante, capace di impedire o neutralizzare specie reattive (ROS) e radicali liberi. 
Il COENZIMA Q10 e' tra le sostanze endogene piu' efficaci nel proteggere il sistema cardiovascolare e il DNA da insulti ossidativi.

Il COENZIMA Q10 viene sintetizzato attraverso vie molto complesse che richiedono l'intervento di enzimi e molecole derivate da vitamine quali la vitB6, la vitB12, la vitPP, l'acido folico ecc !
tra gli enzimi direttamente coinvolti nella sintesi del coenzima Q10 c'e' un enzima, piu' precisamente l'
#UBIAD1, la cui funzione specifica era sconosciuta fino a pochi anni fa e si e' scoperta grazie ad una ricerca finanziata dall'ARC (citata su prestigiose riviste scientifiche come "Cell") compiuta dal Doc Massimo Santoro (e collaboratori) del Centro di biotecnologie molecolari dell'Universita' di Torino.
i tumori, guarda caso, spesso perdono la capacita' di produrre questo enzima il che fa pensare che una sua mancanza possa intervenire nello sviluppo della malattia.

Il COENZIMA Q10 e' quindi sia sintetizzato dal corpo che presente in molti alimenti, animali in primis e soprattutto nelle interiora, come cuore, fegato, reni, nella carne bovina, nei pesci (sardine e sgombro), MA anche in alcuni vegetali come soia e arachidi.
e'pero' importante assumerlo sotto forma di integratore e per esser meglio metabolizzato aumentandone la biodisponobilita' e' consigliata l'associazione con alimenti che contengano grassi saturi, come frutta secca e semi (ottimi quelli di 
#canapa e/o lino), verdure condite con olio E.V.O., folati e vitamine del gruppo B.

IL COENZIMA Q10 (UBICHINONE):
- e' un potente antiossidante;
- esercita azioni antinfiammatorie;
- e' antitumorale;
- aumenta la produzione di energia nelle cellule, intervenendo, come visto, nella catena respiratoria mitocondriale e nell'apparato del golgi, traformando in energia gli alimenti;
- protegge cuore (mantiene sano e robusto il muscolo cardiaco e previene infiammazioni arteriose che portano all'arterosclerosi), reni, cervello;
- normalizza la concentrazione dei lipidi evitando che il deposito di trigliceridi e colesterolo cattivo possano favorire l'insorgenza di malattie cardiovascolari;
- cura l'obesita' e il sovrappeso;
- e' un ottimo ANTI-AGE;
- e' tra le sostanze recentemente studiate piu' efficaci nel trattare il 
#diabete sia di tipo1 che di tipo2. la sua azione ipoglicemizzante che si esplica anche in caso di livelli normali di glucosio con livelli di insulina bassi, ne spiega un ulteriore azione antitumorale e cioe' quella di contrasto ad uno dei principali fattori di crescita, l'#insulina;
- diminuisce la pressione arteriosa.
col passare degli anni diminuisce la capacita' del corpo di produrre coenzima Q10 ed ecco perche' oltre allo stimolarne la sintesi o introdurlo con gli alimenti si renderebbe necessario assumere integratori specifici. la vitamina C, la E, il 
#glutatione, l'acido lipoico e il COENZIMA Q10, sono tra gli antiossidanti piu' potenti, quelli che esercitano azione sinergica, agendo insieme come gli orchestrali durante l'esecuzione di una sinfonia, costituendo un vero e proprio sistema in cui esaltano reciprocamente la propria attivita'! 
data la sua azione antiossidante e' bene specificare che in alcuni protocolli oncologici convenzionali, il suo impiego e' da linitare ai periodi detox post trattamenti chemioterapici.
l'integratore che vedete in foto, a base di coenzima Q10, potete acquistarlo ordinandolo alla Farmacia Gibelli di Paitone, chiedendo del 
Alberto Zampedri, al seguente n. di tel: 030-691796.

Nessun commento
Lascia un commento
Nome
* Email (non sara' pubblicata)
*
Simple catpcha image *Entra codice di verificazione
* - Campi richiesti
 
VECCHI POST HOME NUOVI POST