Category:
RISOTTO VEGAN ALLE MELANZANE CON VARIANTE ONNIVORA O PESCO/VEGETARIANA AL TONNO
Marzo 10th, 2017 12:32 pm

RISOTTO VEGAN ALLE MELANZANE CON VARIANTE ONNIVORA O PESCO/VEGETARIANA AL TONNO!
INGREDIENTI
per 3 persone:1 
#melanzana gialla,1 #pomodoro,1 #cipolla,1 #carota,4 cucchiai d'olio extravergine d'oliva,4/5 bicchieri d'acqua salata,300 ml di succo di pomodoro,spezie:#basilico,#curcuma e peperoncino. VALORI NUTRIZIONALI VARIANTE VEGAN per 100 gr:70% carboidrati,15% protidi,15% grassi vegetali. VALORI NUTRIZIONALI VARIANTE ONNIVORA O PESCO/VEGETARIANA con tonno per 100 gr :60% carboidrati,25% protidi,15% lipidi.
PREPARAZIONE:preparare un soffritto tagliando carota,pomodoro,melanzana,cipolla e eventualmente sedano mettendo a soffriggere in una padella stile Paella con olio extra vergine di oliva.nella variante onnivora o pesco/vegetariana aggiungere tonno sgocciolato o fresco.Dopo 5 min di rosolatura aggiungere il riso e farlo saltare per 3 minuti circa.a questo punto si colora di rosso col succo di pomodoro e via via vi si aggiunge acqua bollente salata.Curcuma e pepe vanno aggiunte all'inizio durante il soffritto mentre il basilico assieme al pomodoro.Il 
#peperoncino va aggiunto alla fine a piacere per innalzare il tenore di vitC perso durante la cottura.Ottimo primo piatto nella versione vegan e piatto completo nella versione onnivora;entrambi i risotti sono #anticancerogeni per la presenza di piu'fattori:#betacarotene delle carote,#luteina e #acidoursolico presenti nel basilico,#licopene del pomodoro,#curcumina della curcuma,#piperina del pepe,composti sulforati della cipolla,#capsaicina del peperoncino ecc Le spezie aggiunte permettono un buon controllo glicemico nonche'un effetto #dimagrante e #antiaging!TEMPO DI COTTURA:15/20 min circa!

Fabio Poli Personal trainer

PATATINE FRITTE VEGAN ALLA CANAPA (E ERBE ODOROSE)
Marzo 9th, 2017 12:37 pm

PATATINE FRITTE #VEGAN ALLA CANAPA (E ERBE ODOROSE) ANTITUMORALI E DIMAGRANTI,ALLA MANIERA DEI CONTADINI ROMAGNOLI!!
Qualcuno inorridira'leggendo il titolo,pensando che la frittura sia una tecnica di cottura pericolosa!Niente di piu'vero e falso al contempo:tutto dipende da alcuni fattori!Lo stesso cibo,preparato con la stessa tecnica di cottura,puo'esser altamente cancerogeno o,di contro,anticancerogeno!!Specifichiamo subito che se per patatine antitumorali intendete quelle di Mc Donald,allora siete fuori strada totalmente.
Innanzi tutto servono patate bio e meglio se di varieta'selenella,ovvero arricchite in 
#selenio,agente antiossidante,chelante-detossicante e antitumorale!
Ovviamente non devono esser 
#patate vecchie o che sono state esposte al sole,per non incorrere nel rischio di mangiar troppa solanina,che cmq,secondo recentissimi studi ,svolgerebbe a dosi terapeutiche,azioni anticancro!
La patata contiene inoltre altre sostanze antitumorali,quali i 
#polifenoli #acidoclorogenico e l'#acidocaffeico.
E'di fondamentale importanza l'olio utilizzato che deve esser di prima frittura (non utilizzato precedentemente),rigorosamente extravergine di oliva,e portato a temperature medie che non ne causino l'ossidazione e la conseguente formazione della cancerogenicissima 
#acroleina,la vera responsabile dei danni da frittura!!
La buona frittura e'addirittura indicata per chi ha problemi di steatosi epatica e alla bile!!
Atro fattore importantissimo e'la sapiente mescola di spezie ed erbe odorose (aromatiche,fitoterapiche cioe'),le quali trasformano il cibo in un alimento funzionale ricchissimo di nutraceutici,sostanze dall'azione farmacologica!alcune le impiego durante la frittura e altre,sia durante che alla fine,per preservarne le vitamine che la cottura altererebbe.
Mettete a riscaldare l'olio evo con uno spicchio d'aglio,una manciata di rosmarino fresco e di foglie di canapa (o a cannabis terapeutica volendo).appena la temperatura sara'arrivata al punto giusto,calate le patatine e abbiate cura di rigirarle di tanto in tanto.
A circa 3/4 della frittura,aggiungete un po di succo di limone,evitera'che le patatine assorbano troppo olio e al contempo regalera'quella apprezzatissima crosticina croccante all'esterno della patatina.
Adesso,e'il momento di passare alla speziatura!Non appena levate le patatine dalla padella,riponetele in un recipiente sul quale avete precedentemente adagiato fogli di carta assorbente da cucina,una spolverata di sale e rosmarino secco,e cominciate a la "nevicata"di spezie.personalmente utilizzo un mix composto da:
#peperoncino,#curcuma,#salvia,#pepe,#origano e #canapa ovvero foglioline seccate e polverizzate!!Aggiungo inoltre due spicchi d'aglio fresco per aromatizzarne ancor meglio il retrogusto!!
Sulle spezie citate penso che sia superfluo indicarne l'azione antivirale,antibatterica,antiossidante,antitumorale,ipoglicemizzante e termogenica!i 
#cbd delle foglioline di canapa (o volendo anche il #thc contenuto nella varieta'per uso medico),svolgono azioni antitumorali che ben si sinergizzano a quelle delle altre spezie (curcuma in primis)e erbe odorose!L'azione dimagrante attribuibile alle spezie agisce su diversi fronti:le spezie in questione sono termogeniche,ovvero aumentano la dispersione di calore,sono ipoglicemizzanti,consentendo di normalizzare la glicemia anche dopo un pasto ricco di amidi come in questo caso,amidi della patata che comunque le consentono di essere consumata anche dai diabetici e dagli obesi,proprio perche il loro assorbimento avviene lentamente,senza che vengano riversati fiumi in piena di"insulina"nel circolo sanguigno,coi relativi danni.oltre cio',le spezie favoriscono l'ossidazione lipidica agendo sia a livello ormonale che muscolare,aumentano cioe'gli ormoni ad azione lipolitica o ossidativa nei confronti dei grassi,e favoriscono l'attivita'dei mitocondri,preposti proprio all'ossidazione dei grassi a scopo energetico!!

Fabio Poli Personal trainer