Category:
UVA
Agosto 20th, 2017 4:46 pm



TEMPO DI 
#UVA
, TEMPO DI ANTITUMORALI E DIMAGRANTI RESVERATROLO, POLIDATINA, QUERCETINA, ACIDO ELLAGICO E URSOLICO!!
Quest'anno grazie alla stagione particolarmente calda e siccitosa la vendemmia e' cominciata prima del solito. E' percio' tempo di mangiare uva e berne il mosto fresco non fermentato per rimineralizzare e contemporaneamente detossicare il corpo, agendo a scopo preventivo e curativo nei confronti di svariate patologie.
L'uva nera e il suo succo appena ottenuto e consumato fresco e all'istante, apportano una moltitudine di sostanze ad azione farmacologica delle quali esamineremo le principali.
Recenti studi, pubblicati anche nella pagina Facebook "The eden prescription", dimostrano come i 
#polifenoli, gli #antociani, gli #stilbeni, i #flavonoidi, le vitamine e i minerali presenti nell'uva esercitando un effetto entourage riescono ad esplicare un'azione antiproliferativa sulle cellule tumorali del 77%!! 
In chi mangia almeno sei porzioni di uva al mese c'e' una riduzione del rischio di sviluppare tutti i tipi di tumore del tratto digestivo (colon, stomaco, fegato e pancreas!) del 50%!
Nell'UVA NERA O ROSSA troviamo il famoso 
#resveratrolo, responsabile di una moltitudine di effetti terapeutici condivisi con la quercetina, l'acido ellagico e la polidatina.
La 
#polidatina della quale e' particolarmente ricco il succo d'uva, a differenza del resveratrolo, e' idrosolubile e non necessita del processo di vinificazione necessario al resveratrolo (liposolubile) per esser veicolato nel vino. la polidatina viene convertita nel corpo in resveratrolo esplicando un'azione piu' potente di 50 volte! La POLIDATINA:
- e' antiradicalica agendo contro tutti i radicali liberi, inibisce inoltre l'ossidazione lipidica riducendo il colesterolo cattivo (LDL).
- esplica una potente azione antinfiammatoria.
- e' un ottimo antitumorale inibendo l'iniziazione (attivita' antimutagena), la promozione e la progressione dei tumori.
- inibisce l'aggregazione piastrinica.
- e' immunomodulante.
- e' un ottimo antivirale.
- e' antibatterica.
- esplica azione antiage e neuroprotettiva.
- e' capace di attivare processi biologici di riparo e meccanismi difensivi contro stress biotici.
- come il resveratrolo, potenzia il segnale del recettore VDR della preziosissima vitaminaD!
L'uva contiene 
#quercetina, un #bioflavonoide tra i piu' utilizzati in campo medico-oncologico e per curare malattie virali come epatiteC e HIV. La quercetina e' un potentissimo antiossidante e antinfiammatorio. essa inibisce sia la sintesi che l'attivita' della ciclossigenasi (COX-2) influenzando il metabolismo dell'acido arachidonico. la sua azione antinfiammatoria e' paragonabile a quella di farmaci quali l'aspirina e l'ibuprofene. La COX-2 catalizza la sintesi della prostaglandina E2 che gioca in ruolo chiave nell'infiammazione e nelle malattie ad essa associate, come patologie cardiovascolari e neoplasie; pare che la COX-2 sia direttamente coinvolta nei processi di neoangiogenesi, cioe' nella formazione di nuovi vasi sanguigni dai quali la cellula tumorale trae nutrimento. La quercetina inibisce l'attivita' e la sintesi dei principali agenti infiammatori implicati anche nella carcinogenesi (citochine, LTB4, 5 HETE, 12 HETE ecc). Svolge azione chemiopreventiva; blocca la trasformazione delle cellule sane in malate o lo inverte se gia' in atto. blocca l'attivita' androgena delle cellule tumorali. la quercetina esplica un'azione antiossidante-detossicante glutatione-like. Dulcis in fundo, la quercetina come il resveratrolo, la polidatina, l'acido ursolico e quello ellagico, attiva le #sirtuine, geni della longevita' che intervengono nella trasformazione del grasso di deposito (bianco), in grasso utilizzato a scopo energetico (bruno o beige), favorendo il dimagrimento. 
L'
#AcidoEllagico condivide molte delle azioni gia' elencate per la quercetina e la polidatina, dimostrandosi un potente antinfiammatorio, antivirale, antibatterico, antiossidante, dimagrante e antitumorale. l'acido ellagici inibisce la carcinogenesi e le mutazioni maligne cellulari cbe portano alla formazione di cellule cancerogene, formando addotti col DNA che impediscono alle cellule malate di sostituirsi alle sane.
L'
#AcidoUrsolico presente come il resveratrolo nella buccia, agisce sia contro l'NF-KB che e' un mediatore della crescita cellulare, e quindi della genesi del tumore, sia contro le cicline che provocano squilibri cellulari che favoriscono lo sviluppo dei tumori. sopprime l' MMP-9 coinvolto nelle fasi delle metastasi. come l'acido ellagico, la quercetina, il resveratrolo e la polidatina, anche l'acido ursolico stimola l'azione delle sirtuine esercitando un potente effetto dimagrante.
Nonostante l'uva sia un frutto abbastanza dolce, l'azione combinata delle sue sostanze esercita un effetto ipoglicemizzante e a meno che non si soffra di diabete, la si puo' tranquillamente consumare anche piu' volte al giorno come snack tra i pasti. grazie all'alto tenore in vitamine e minerali l'uva e il suo succo esercitano un'azione rimineralizzante. la presenza di boro aiuta a regolare gli estrogeni contrastando la perdita di calcio dovuta all'osteoporosi.
Fabio Poli Personal trainer

BASILICO
Agosto 19th, 2017 9:37 am


SMETTETE DI DEMONIZZARE IL BASILICO, SICURAMENTE NELLA TOP 10 DELLE ERBE ODOROSE A PIU' POTENTE EFFETTO ANTITUMORALE E DIMAGRANTE!

Continuano a circolare sul web strane "voci" sulla cancerogenicita' del 
#basilico, che, stando ai Leonardo e ai Paracelso della nuova era, sarebbe pertanto da evitare.
I fatti: il basilico effettivamente contiene una parcentuale risibile di due sostanze potenzialmente tossiche (non cancerogene), ovvero il metileugenolo e l'estragolo.
Va pero' specificato che: 1- il 
#metileugenolo e' presente solo neli primi stadi vegetativi della pianta quando cioe' il basilico e' al di sotto dei 10-12 cm d'altezza per poi essere convertito in preziosissimo eugenolo, e, 2- l'#estragolo viene disattivato da un flavonoide sempre contenuto nel basilico e che funge da antidoto vero e proprio, la nevadensina. 
Il dato basilare per ridimensionare la pericolosita' del consumar basilico emerge dalle ultime ricerche secondo le quali il metieugenolo esplicherebbe la sua azione tossica SOLO sui TOPI a dosi che nell'uomo sarebbero da aumentare dalle 100 alle 1000 volte...dovreste mangiare kili e kili di basilico appena nato insomma!!
SPECIFICO INOLTRE CHE IL METILEUGENOLO E' PRESENTE ANCHE NELLO ZENZERO!
Come potete capire da soli, e' del tutto inesatto e fuorviante determinare l'azione di un fitoterapico limitandosi solo all'analisi di una delle sue sostanze!
A fronte di tanto rumore per nulla, il basilico si dimostra un potentissimo rimedio contro svariate patologie, non ultima quella oncologica!
La parola basilico deriva dal latino basilicum e da quella greca basilikho, ovvero regale.
Il basilico:
1- e' un potente battericida
2- e' un efficacissimo antiossidante
3- e' un ottimo antinfiammatorio
4- e' immunostimolante
5- e' sedativo e concilia il sonno
6- e'antispastico e antispasmodico
7- e' afrodisiaco
8- esplica diverse azioni antitumorali!
Il basilico deve le sue lodevolissime virtu' terapeutiche a diverse sostanze dall' azione farmacologica fra le quali esamineremo brevemente l'eugenolo, l'acido ursolico, la luteina, il carvacrolo,il mircene, il limonene e il betacarotene.
L'
#eugenolo e' un potentissimo #antinfiammatorio-antitumorale. blocca la sintesi e l' attivita' della #ciclossigenasi (COX-2) esplicando un'azione aspirina e ibuprofene-like. l'inibizione della COX-2 viene ritenuta un fattore preventivo-anticarcinogenesi, in quanto la neoangiogenesi delle cellule tumorali avviene sempre in concomitanza ad alti livelli di COX-2.
L'
#acidoursolico e' anch'esso antinfiammatorio come l'eugenolo, epatoprotettore, antimicrobico, immunostimolante, #antitumorale e dimagrante. l'acido ursolico agisce sia contro l'NF-KB che e' un mediatore della crescita cellulare, e quindi direttamente coinvolta nella genesi del tumore, sia contro le cicline che favoriscono il tumore promuovendo squilibri cellulari. non solo: l'acido ursolico esplica azione apoptotica inducendo direttamente al suicidio indotto le cellule malate e sopprime l'MMP-9 coinvolto nelle fasi delle metastasi. l'acido ursolico aumenta la massa magra del 15% riducendo quella grassa del 50%!!! questa ottima azione lo rende assai apprezzato nell'ambito delle diete e dei programmi di dimagrimento!
La 
#luteina, potente antiossidante, esplica anch'essa azioni antitumorali come pure i tre terpeni, il carvacrolo, il mircene, e il limonene che tra l'altro condivide con la cannabis.
Il 
#limonene e' attualmente tra i terpeni ad azione antivirale e antitumorale piu' utilizzati per una vasta gamma di patologie inclusa l'AIDS e varie forme di cancro, tra le quali il cancro mammario. il limonene stimola la produzione di #glutatione il piu' potente detossicante endogeno deputato alla neutralizzazione e all'eliminazione di sostanze tossiche e metaboliti cancerogeni!
Il 
#betacarotene (precursore della vitaminaA) e' un carotenoide tra i piu' utilizzati dalla medicina antiage e oncologica essendo un ottimo antiossidante che interviene sia nel prevenire che nel curare il cancro dimostrando di esplicare azioni antiangiogenetiche, proapoptotiche e antimetastatiche.
Il basilico e' anche una preziosa fonte di minerali quali fosforo, potassio, magnesio, selenio, rame, zinco, nonche' di vitaminaA, B1,B2, B3, B5, B6, C, E (la vitamina col piu' alto potere antiossidante!), K1. 
D'estate sono ottime le tisane digestive e rinfrescanti al basilico magari abbinato a malva e scorza e succo di limone.
Fabio Poli Personal trainer