Category:
SMALTI
Marzo 23rd, 2018 10:46 am


Gli smalti contengono sostanze tossiche e cancerogene che per accumulo,nel corso degli anni,possono provocare disturbi e patologie gravi alla pelle,ai polmoni,e addirittura favorire aborti e ritardi di crescita in vari stadi della vita del neonato.
Tra le sostanze piu'pericolose ricordiamo:il 
#tuolene,il #dibutilftalato,la #formaldeide,la #canfora ecc. optate sempre per l'acquisto di smalti atossici come quelli della linea #yvesrocher o #eccoverde per es.

http://biomakeup.it/ecobio/sostanze-dannose-negli-smalti-quali-pericoli-per-la-salute/

CURARSI CON GLI ORMONI NATURALI
Marzo 22nd, 2018 12:46 pm


"CURARSI CON GLI ORMONI NATURALI": RECENSIONE DEL LIBRO E APPROFONDIMENTO SULLA TERAPIA CON ORMONI BIOIDENTICI.

"da quando e' stato scritto questo libro sono trascorsi cinque anni e nel frattempo sono successe molte cose. ormai si e' sparsa la voce dell'esistenza di una cura dolce per i disturbi ormonali.
Anche il ruolo della vitamina D3, nel ns organismo viene sempre piu' riconosciuto, unitamente alla sua importante funzione per il sistema immunitario, la vitalita', il metabolismo, la salute e il benessere generale, e non solo per la stabilita ossea.
Il #sole protegge dal #cancro? e' la domanda provocatoria del dott Raimund Von Helden, esperto di #vitaminaD, e la sua risposta e' SI, in base ai numerosi studi e indagini degli ultimi anni, e' un si inequivocabile!"

Il libro che vi sto recensendo e del quale potete vedere le foto, scritto dalla dottoressa Annelie #Scheuernstuhl, psicologa e medico specializzato in medicina psicosomatica e naturale, in collaborazione con la naturopata Anne Hild, ci illustra in maniera chiara e comprensibile un uso nuovo, naturale e sano degli ormoni, senza effetti collaterali indesiderati.
A completamento del libro le autrici hanno inserito un elenco di disturbi e malattie con la lista degli ormoni la cui carenza puo' esserne la causa e una serie di domande e risposte molto utili.
tra gli argomenti trattati:
- #testosterone (di cui vedete il prodotto farmaceutico contenente l'ormone naturale o bioidentico);
#progesterone;
#DHEA;
- #estrogeni;
#estradiolo;
#menopausa;
#andropausa;
#pillola anticoncezionale;
- rapporto tra stress e #ormoni;
- come riequilibrare la salute;
- ormoni bioidentici vs ormoni tradizionali.

proseguiamo nella lettura di alcune pagine:
" le scoperte degli ultimi anni e i risultati degli approfonditi studi sugli ormoni hanno prodotto un'insicurezza generale nei confronti degli ormoni artificiali, e a ragione! Ignorata dalla medicina tradizionale, ma altrettanto nota da decenni, esiste la possibilita' di curarsi con ormoni bioidentici e di origine naturale, ovvero ormoni riprodotti la cui struttura biochimica e' IDENTICA a quella dell'originale biologico (prodotto dal corpo).
Questo libro insegna in modo pratico a mantenere in equilibrio i ns ormoni e a riconoscere e curare facilmente e in maniera naturale, disturbi ormonali, ottenendo uno stato di benessere psicofisico."

PERCHE' INVECCHIAMO E CI AMMALIAMO?
una delle risposte piu' condivise dalla comunita' scientifica evoca la teoria della #endocrinosenescenza: con l'aging si assiste ad un progressivo calo dei livelli ormonali ottimali e a una modificazione dei rapporti fra gruppi di ormoni e cio' favorisce il declino funzionale e di numerose patologie age-dipendenti, ma non solo!
gli ORMONI NATURALI (altresi' definiti BIOIDENTICI o BIOEQUIVALENTI o UMANO-EQUIVALENTI) sono ormoni prodotti dal ns corpo e vengono anche sintetizzati in laboratorio a partire da sostanze di origine vegetale (soia, dioscorea, salsaparilla ecc). sono quindi sostanze di origine naturale che si trovano nei sistemi fisiologici in dosi fisiologiche.
La struttura degli ormoni NON-BIOIDENTICI differisce da quella dei BIOIDENTICI spesso derivati da altre specie animali o dall'ormone bioidentico stesso che pero', in questo caso, viene alterato chimicamente.
Un esempio su tutti: gli STEROIDI ANABOLIZZANTI. gli steroidi anabolizzanti derivano dal testosterone che viene modificato nella formula chimica per enfatizzarne l'azione anabolica a scapito di quella androgenica. cio' puo' avere parziali effetti positivi in pazienti che abbiano gia' una buona produzione di testosterone e non desiderino aumentarne l'effetto androgenico ma ne ricerchino solo quello legato all'azione anabolizzante, di costruzione, migliorando ad es la sintesi proteica e favorendo il bilancio azotato positivo. non a caso, gli steroidi, trovano applicazione terapeutica nei casi di fratture ossee (facilitano il deposito di minerali), di ustioni, di ritardo della crescita, di osteoporosi ecc. e, ovviamente, vengono prescritti per periodi brevi. molti di questi steroidi sono per uso orale e per favorirne l'assorbimento e la biodisponibilita', il testosterone da cui derivano, viene modificato per impedire che venga eliminato dall'apparato digestivo col risultato che si crea un farmaco epatotossico! 
non solo: molti ormoni non-bioidentici vengono appunto alterati rispetto alla formula chimica naturale per aumentarne l'emivita.
Gli #OrmoniBioidenticiinvece, riproducono alla perfezione il ritmo biologico degli ormoni prodotti dal corpo senza perdurare oltre l'azione degli stessi.
Gli ORMONI NATURALI O BIOIDENTICI hanno la stessa struttura molecolare di quelli sintetizzati nel corpo umano e producono le stesse risposte fisiologiche degli ormoni endogeni.
gli ormoni sono neurotrasmettitori presenti nel corpo che vengono formati nelle cellule ghiandolari di vari organi o sistemi organici per poi esser riversati nel sangue.
rivestono un'importanza straordinaria per l'interazione ordinata dalle ns funzioni corporee e sono INDISPENSABILI per la ns salute.
e' forse un caso che la maggior parte delle patologie insorga e abbia un esito poco felice nella fase della vita in cui diminuisce la produzione di certi ormoni?
e' un altro caso fortuito che determinati ormoni, come la melatonina, la somatostatina, l'interferone per es., svolgano azioni antitumorali importantissime e la loro produzione tenda diminuire con l'eta'?
anche la questione dei tumori ormono-sensibili pare vada rivista a fondo...non si tratterebbe di una iperproduzione di certi ormoni a favorire determinati tipi di tumore, quanto, invece, la loro conversione in altri fattori e ormoni che favorirebbero il decorso infausto della patologia. se il cancro alla prostata fosse determinato da valori di testosterone libero o totale troppo elevati, ci si ammalerebbe di cancro alla prostata negli anni della vita nei quali ne produciamo maggiormente, ovvero, dai 15 ai 25!!! ed invece, la maggior parte dei malati oncologici affetti ds cancro prostatico supera i 50 anni, eta' nella quale, guarda caso, si dimezza la produzione di testosterone!!

Ovviamente, non sempre sara' necessario ricorrere alla TOS (terapia ormonale sostitutiva) o alla TOI (terapia ormonale integrata) tramite l'assunzione degli ormoni naturali deficitari; in molti casi e' possibile stimolarne la sintesi e l'attivita' con rimedi naturali fra cui, fitoterapici ad azione specifica (progestinica, androgenica, estrogenica), alimenti, vitamine (C-B-D-E), aminoacidi ecc ma dove vi sia un'atrofia delle ghiandole preposte alla loro sintesi, o siano state asportate, come ad es nel caso della tiroide, non sara' possibile stimolarne le funzioni...semplicemente perche' si stimola un organo che c'e'...se e' stato asportato, non lo si puo' piu' stimolare: diventera' ,percio', di basilare importanza vitale inserire direttamente l'ormone bioidentico!
Nei casi invece dove vi sia solo un calo della produzione dell'ormone da parte del corpo ma siano ancora attivi gli organi preposti alla loro sintesi ed attivita' la terapia con ormoni naturali bioidentici permette di raggiungere il livello fisiologico che rientra nel range di sintesi di un individuo sano e di valore ottimale dell'ormone che si riconduce al dosaggio in eta' giovanile (25 anni) per quel soggetto.
Il dosaggio deve essere stabilito e personalizzato tramite test di laboratorio (esami vari per ricercare la concentrazione ematica o in altri liquidi corporei dei vari ormoni).
NHJessuno si improvvisi e, nel caso voleste provare la terapia con ormoni bioidentici (pietra miliare della medicina antiaging di ultimissima generazione) affidatevi sempre ad endocrinologi e medici specialisti!! 
Similmente chi desiderasse stimolare la produzione endogena degli ormoni di cui e' carente dovrebbe affidarsi a naturopati o a medici esperti nella fitoterapia per evitare che alcuni rimedi possano essere mal utilizzati o magari che interagiscano negativamente con determinati farmaci (aumentandone gli effetti collaterali) che si potrebbe esser costretti ad assumere; ad es, molti fitoterapici ad azione estrogenica o che stimolano la produzione degli estrogeni stessi, possono aumentare l'azione di farmaci anticoagulanti.
Tra i progestinici piu' validi, e che le donne dovrebbero assumere dai 30/35 anni circa in poi, c'e' l'#agnocasto!
I fitoestrogeni sono contenuti in moltissimi cibi (verdura, legumi e frutta), e tra i fitoterapici ad azione estrogenica troviamo il luppolo, la salvia, il papavero, la verbena ecc.
Tra gli androgenici (soprattutto nell'uomo) spiccano il tribulus terrestris, i tre ginseng (coreano, siberiano e indiano), la cannabis, lo zenzero e la vitaminaD3!!.
Sicuramente sia la terapia integrata con ormoni naturali bioidentici che la stimolazione degli stessi da parte del corpo ad opera di rimedi naturali rappresentano il futuro della medicina antiaging e preventiva, e saranno di valido supporto alla scelte terapeutiche che la medicina convenzionale utilizza per la cura di un numero infinito di patologie!!! 
Sapete perche' spesso ci si ammala di diabete?? proprio perche' cala la produzione di ormoni sessuali e tiroidei, direttamente correlati all'insulina e al metabolismo!! 
Sapete perche' e' piu' facile che avvenga un infarto dopo i 50 anni specialmente nell'uomo?? Perche' calando la produzione di ormoni sessuali (testosterone) si altera il metabolismo dei lipidi ed e' piu' facile che avvengano depositi di grasso nelle arterie, ostruendole! Il testosterone stesso esercita azione anticoagulante! 
Sapete perche' uomini e donne soffrono di osteoporosi?? perche' diminuiscono gli ormoni sessuali , che tra le tante azioni che vi sto elencando, esercitano anche quella di deposititare i minerali nelle ossa!
Sapete perche' ci ingrassiamo e contemporaneamente perdiamo tessuto...