Category:
LATTE VACCINO
Aprile 17th, 2018 12:54 pm


SCOPRIAMO CIO' CHE BERRINO E CAMPBELL SCORDANO DI MENZIONARE RIGUARDO AL LATTE VACCINO: IL LATTE DERIVATO DA MUCCHE ALLEVATE AL PASCOLO E' INCREDIBILMENTE ANTITUMORALE!

il #latte vaccino e' forse l'alimento piu' demonizzato in ambito oncologico assieme alla carne. riferendoci al latte di derivazione industriale, proveniente da allevamenti intensivi stile lagher, penso che oramai quasi tutti siamo concordi nel sostenere che si tratti di un alimento che sarebbe meglio evitare in toto, a prescindere dalla volonta' di prevenire il cancro, o dalla necessita' di doverlo curare.
si incolpa il latte di acidificare l'organismo, di apportare direttamente fattori di crescita e viene imputato al consumo di latte anche una loro significativa stimolazione.
in parte alcuni di queste considerazioni sono giuste in quanto il latte stimola la produzione di alcuni ormoni e fattori favorenti la crescita del tessuto tumorale, come ad es. l'igf1, a sua volta correlato ad un'altro determinante fattore di crescita: l'ormone insulina..ma basta non mangiare altre fonti proteiche e aggiungere qlc spezia ipoglicemizzante (magari pure antitumorale come la curcuma o la cannabis) e il danno lo si riduce di molto!!
i principali studi sulla correlazione tra il consumo di latte vaccino e lo sviluppo del cancro sono da riferirsi al doc Campbell e al ns prof Berrino. 
Campbell pare avere accertato che la principale proteina del latte, la caseina, favorirebbe meglio di qualsiasi altra la crescita incontrollata delle cellule tumorali.
bisogna altresi' specificare che Campbell ha compiuto i propri studi su persone che certamente non potevano garantirgli di aver sempre e solo bevuto latte munto da mucche al pascolo in zone incontaminate!!
questo dettaglio potrebbe rappresentare da se' la giusta chiave di lettura del "The China Study", l'arcinoto libro del doc Campbell dove si incolpa il latte d'esser l'alimento piu' cancerogeno del pianeta!

IL LATTE DI MUCCHE AL PASCOLO, in realta', e' un vero antitumorale.
Campbell e Berrino si accaniscono sempre e solo contro il latte citandolo come alimento piu' ricco di 
#caseina e che tale proteina bla e bla...(vedasi sopra)..MA non riportano mai la realta' dei fatti.
l'80% del latte contiene CASEINE, vero, MA l'altro 20%?!? cosa contiene?!?
il restante 20% del latte e' rappresentato da SIEROPROTEINE, per lo piu' dalle beta-lattoglobuline e dalle alfa-lattalbumine!
bene, direte voi, ma cosa significa??
ve lo spiego io cosa significhi!! significa che il latte e' , per la restante parte del suo contenuto non in caseina, un incredibile antitumorale!

la BETA-LATTOGLOBULINA (assente nel latte di donna) rappresenta il 60% di quel 20% di sieroproteine non composte dalla pericolosa caseina.
la beta-lattoglobulina e' una proteina ricca di aminoacidi solforati a cui vanno ascritte precise azioni antiblastiche e antiproliferative. non solo!!
i suoi aminoacidi solforati metionina e serina intervengono nella sintesi del piu prezioso e potente antiossidante-detox endogeno, il 
#GLUTATIONE che tra i suoi compiti svolge anche azioni anti-cancro preventive!
la beta-lattoglobulina e' ricca anche di cisteina (altro precursore del glutatione), un aminoacido capace di inattivare i danni dei radicali liberi a carico dei mitocondri preposti alla riprogrammazione cellulare nell'ipossia (carenza di ossigeno) indotta dal cancro.

LA LATTOFERRINA e' un'altra importante proteina (glicoproteina) che trasporta il ferro impedendone la metabolizzazione da parte di germi e agenti patogeni 
che non riescono cosi' a moltiplicarsi e ad aderire alla mucosa dell'intestino. per chi non l'avesse capito, stiamo parlando di microbiota e delle lodevoli azioni che svolge su di esso la lattoferrina, un vero 
#probiotico!!
la lattoferrina e' antimicrobica, antiossidante, antitumorale, antinfettiva.

veniamo ora ai grassi del latte perche' anche le sostanze grasse del latte esplicano notevoli azioni antitumorali.
gli acidi grassi saturi presenti nel latte sono a catena corta (butirrico, caprilico, caprico) e, a differenza di quelli a lunga catena che innalzano le LDL nel sangue, sono benefici e antitumorali.
l'ACIDO BUTIRRICO e' stato oggetto di studi che ne hanno dimostrato l'azione anti-cancro!
c'e' di piu'! molto di piu'!
NEL LATTE DI MUCCHE ALLEVATE AL PASCOLO VI E' UNA FORTE CONCENTRAZIONE DI CLA! 
#cla sono grassi polinsaturi (non saturi cioe') non sintetizzati dal corpo umano perche' mancante degli specifici enzimi invece presenti nel rumine dei bovini.
i cla agiscono nella biosintesi delle prostaglandine, migliorano la mineralizzazione dell'osso e il metabolismo lipidico, e....esplicano azioni antitumorali (anticarcinogenesi e pro-apoptotiche). 
e che dire della restante parte di acidi grassi saturi?? ultimamente si e' ridimensionato e di molto il pericolo attribuito al consumo di colesterolo, principale grasso saturo del latte, e si e' capito che serve per la sintesi degli ormoni sessuali e della vitaminaD (la vitamina D e' antitumorale, utilizzata sia per prevenire che per trattare le neoplasie).

spero di aver fornito un quadro piu' completo sull'alimento latte e soprattutto sulle proprieta' terapeutiche di quello derivato da vacche allevate al pascolo! sicuramente, soprattutto in ambito preventivo, non e' da condannare totalmente!!
la prova la potete trovare direttamente sui miei due profili: andando a ritroso coi post ne troverete uno di due gg fa inerente proprio a ricerche che dimostrano innegabilmente l'azione antitumorale del latte vaccino su alcuni tipi di cancro!

KELP
Aprile 17th, 2018 10:14 am


KELP: L'ANTITUMORALE, ANTINFIAMMATORIO, DETOX, PREBIOTICO E DIMAGRANTE RIMEDIO OFFERTOCI DAL MARE!

il 72% della popolazione mondiale e' affetta da disturbi causati da carenza di #iodio, l'oligoelemento ESSENZIALE ad ogni ns cellula.
LA CARENZA DI IODIO FAVORISCE:
- cancro al seno;
- cancro alla tiroide;
- cancro ovarico;
- cancro all'utero;
- cancro alla prostata;
- malattie autoimmuni;
- ipotiroidismo;
- gozzo esoftalmico;
- malattia fibrocistica al seno;
- ADHA;
- affaticamento cronico;
#fibromialgia.

LO IODIO CURA:
- arterosclerosi;
- ipertensione;
- malattie epatiche;
- calcoli;
#sifilide;
- avvelenamento da metalli pesanti;
- bronchite;
- obesita' e disfunzioni metaboliche;
- diabete di tipo2;
- eczemi;
#malaria;
- patologie genito-urinarie;
- reumatismi;
- disturbi mestruali;
- aritmie cardiache;
- alopecia.

LO IODIO e':
- antibatterico;
- antiparassitario;
- antimicotico;
- antivirale;
- antitumorale.

oggi giorno molte cause interferiscono col metabolismo dello iodio prime fra tutte l'aggiunta di #obesogeni, interferenti endocrini aggiunti all'acqua (fluoro ecc), ai cibi (boro ecc), ai farmaci, ai prodotti per la cosmetica e l'igiene sia della persona che dell'ambiente e presenti oramai anche nell'aria che respiriamo.
i principali ormoni tiroidei, il T3 e il T4 non vengono prodotti senza lo iodio.

il National Institutes of Health afferma che il Kelp e' tra le migliori fonti di iodio in assoluto, infatti, l'#alga bruna di mare, su 100 gr ne contiene quasi 3 microgrammi!!
IL KELP e':
- antinfiammatorio;
- antiobesogeno/dimagrante;
- ipoglicemizzante;
- antitumorale;
- ottimo rimedio per le affezioni delle vie aeree;
- prebiotico;
- detox;
- utilizzato per il trattamento delle malattie dell'apparato uro-genitale;
- antiaggregante piastrinico e fluidificante.
il 
#kelp cura tutti i sintomi da carenza di iodio e lo fa permettendo allo iodio di essere reso piu' biodisponibile grazie alla combinazione di altri oligoelementi, minerali e vitamine.
se ad esempio non vi e' abbastanza selenio il metabolismo dello iodio ne e' compromesso, come pure la funzionalita' della 
#tiroide..
il kelp contiene iodio ma anche selenio e altri preziosi oligoelementi e vitamine tra cui, magnesio, calcio (ben piu' di ogni ortaggio), zinco, manganese, potassio, ferro, 
#carotenoidi (vitA), flavonoidi e xantofille; dulcis in fundo e' una preziosa fonte di vitaminaK e di #vitaminaB12!!!
il kelp viene principalmente utilizzato per trattare il sovrappeso, l'obesita' patologica, l'ipotiroidismo anche se, come abbiamo appena analizzato (sia direttamente tramite le azioni dell'alga, sia indirettamente grazie alle azioni esercitate dallo iodio in esso contenuto), il suo spettro d'azione e' assai vasto!
la FUCOXANTINA (carotenoide) presente nel KELP, controlla l'attivita' di PPAR a monte e di 
#termogenina a valle, due proteine disaccoppianti normalmente espresse nel tessuto grasso bruno, e che intervengono nell'ossidazione e dissipazione dei grassi.
il kelp agisce sulla lipasi pancreatica riducendo il processo attraverso il quale il pancreas elabora il grasso e lo deposita nel corpo, e inoltre, aiuta ad espellerere il grasso attraverso le feci.
un'altra importante azione esplicata dall'alga e' quella antiobesita', data dalla regolazione dell'
#insulina
il kelp previene ictus e infarti evitando la formazione di trombi, protegge inoltre le cellule dal danno ischemico.
LE AZIONI ANTITUMORALI del KELP:
- stimola le cellule immunocompetenti e i fattori antitumorali (macrofagi, cellule NK, linfocitiT, interferone) ;
- riduce la proliferazione di citochine infiammatorie (TNF-alfa ecc.) coinvolte nel processo flogistico e canceroso;
- esercita azione antiangiogenetica (impedisce la formazione di nuovi vasi sanguigni da parte del tessuto tumorale), antiproliferativa e apoptotica.
il FUCOIDAN (altra sostanza che come la 
#fucoxantina esplica azione antitumorale) presente nel kelp uccide, in vitro, le cellule tumorali nell'arco di sole 72 ore!!
altra importante azione e' quella di rimozione della resistenza ai farmaci convenzionali (chemioterapici) dei quali aumenta l'efficacia e ne diminuisce gli effetti collaterali sull'intero organismo.

il kelp e' davvero un ottimo integratore anche per trattare la disbiosi intestinale e rinforzare il #microbiota intestinale. 
nei casi di ipertiroidismo non e' sempre da demonizzare in quanto, testuali parole del Doc 
Claudio Sauro:
" lo iodio (e il kelp) se c'e' ipertiroidismo, non e' che se preso aumenti l'attivita' della tiroide, generalmente la deprime o la regolarizza..." 
ovviamente, in casi di ipertiroidismo, e' sempre meglio avvisare il medico se si assume kelp o iodio.
l'integratore a base di Kelp che vedete in foto e' della 
#Jamieson, una ditta che crea ottimi integratori naturali.
valido e' anche il loro integratore di vitaminaD nonche' quello di vitaminaC abbinata a 
#rutina (vitaminaC2) che ne aumenta la biodisponibilita' diminuendone l'ossidazione.