Category:
NOCE DI COCCO
Maggio 31st, 2018 9:48 am



NOCE DI COCCO: L'ANTITUMORALE (ANTINFIAMMATORIO-ANTINFETTIVO-PREBIOTICO) FRUTTO D'ECCELLENZA CHE CONTIENE ACIDI GRASSI PRODOTTI ANCHE DAL CORPO!

qualcuno, non capendone l'attinenza, si chiedera' perché abbia inserito a corredo dell'articolo foto che ritraggono i piedi femminili.
Il cocco contiene sostanze grasse che sono altresì prodotte dal ns corpo e particolarmente presenti nel sudore specialmente dei piedi..e a seconda del prevalere di una sostanza grassa sull'altra si originano odori differenti, alcuni dei quali finiscono anche per caratterizzare il diverso odore del sudore maschile e femminile.
Direi, quindi, di iniziare l'analisi delle sostanze ad azione terapeutica contenute nel cocco proprio da quelle il frutto che condivide con il ns corpo.

il #cocco e in special modo l'olio vergine, ottenuto per spremitura a freddo della polpa non completamente essiccata, sono ricchi di alcuni acidi grassi definiti a catena corta e media presenti, come accennato, nel ns sudore; tra questi vi sono l'acido CAPRICO, il CAPRILICO e il CAPRONICO. (Riallacciandomi a quanto specificato sopra la concentrazione di acido caprico determina l'odore di capra nei calzini sudati).
I tre acidi grassi,oltre che nel cocco e nel ns sudore, sono contenuti anche nell'olio di palma, in quello di alcuni semi e di arachidi, nel burro e nel latte di capra.
La loro caratteristica principale e' che INFLUENZANO LA COMPOSIZIONE DEGLI ACIDI GRASSI DEL TESSUTO TUMORALE E LA CINETICA DELLE PROTEINE INIBENDO LA CRESCITA DEL TUMORE STESSO.

GLI STUDI:
- nel 2015 lo studio dell'Università del Connecticut (USA) ha dimostrato come sulle cellule del cancro al seno, della pelle e del colon-tetto avvenisse una notevole riduzione del loro ciclo vitale (70% in meno) con predisposizione all'apoptosi.

- una ricerca del dott L.A.Cohen, precedentenente effettuata sui topi ai quali venivano somministrate potenti sostanze cancerogene, è l'ulteriore conferma dell'incredibile azione antitumorale dei componenti presenti nell'olio di cocco. I topi furono alimentati con olio di cocco e nessuno d'essi sviluppò il cancro alla #mammella e all'intestino.
L'OLIO DI MAIS PROVOCA UNO SVILUPPO DEL TUMORE CON UNA INCIDENZA 10 VOLTE MAGGIORE RISPETTO ALL'OLIO DI COCCO!
l'incidenza piu'bassa di 
#tumori a livello dell'#intestino tenue si è verificata in ragione del 7% con olio di OLIVA mentre NEGLI ANIMALI NUTRITI A OLIO DI COCCO NESSUNO SI È AMMALATO di cancro alla mammella o all'intestino!

nella NOCE DI COCCO e nel suo olio è altresì presente anche un altro acido grasso dalla spiccata azione antitumorale e antinfettiva, trattasi dell'ACIDO LAURICO.
L'ACIDO GRASSO LAURICO BLOCCA LA CRESCITA INCONTROLLATA DELLE CELLULE TUMORALI E PROTEGGE LE CELLULE SANE DAGLI EFFETTI MUTAGENI DEI CANCEROGENI.
l'
#AcidoLaurico e l'olio di cocco che ne contiene in quantita' dimostrano d'essere anche ottimi rimedi integrati contrastando gli effetti della chemioterapia e migliorando la qualità della vita del paziente oncologico.

GLI STUDI:
- Nel 2015 ricercatori dell'Università di Taipei (Taiwan) hanno rilevato che l'ACIDO LAURICO aumenta la sensibilizzazione al CETUXIMAB, un farmaco basato su anticorpi che si legano ai recettori della crescita presenti sulla superficie della cellula tumorale inibendone lo sviluppo.
- uno studio precedente, del 2013, compiuto dai ricercatori dell'Università di Adelaide, dimostra l'azione apoptica (induzione alla morte programmata) dell'ACIDO LAURICO a carico delle cellule del cancro al colon.
- nel 2017 una ricerca del Dipartimento di Farmacia; Scienza della Salute e Nutrizione dell'Università della Calabria e del Dipartimento di Scienze della Salute dell'Università Magna Grecia, ha rilevato che l'acido laurico inibisce la proliferazione e lo sviluppo delle cellule tumorali senza influenzare le cellule sane, in particolare nel k alla mammella e all'endometrio.
l'ACIDO LAURICO aumenta i livelli di ROS, stimola la fosforilazione di EGFR-ERK e c-Jun, e induce l'espressione c-fos. Inoltre, attraverso il percorso associato a Rho e mediato dalla chinasi, PROMUOVE LA FORMAZIONE DI FIBRE DI STRESS, CHE SVOLGONO UN RUOLO IMPORTANTE NEI CAMBIAMENTI MORFOLOGICI ASSOCIATI ALLA MORTE CELLULARE APOPTOTICA..l'aumento dell'espressione di p21 (cip1/wa1) che si verifica dopo l'esposizione all'acido laurico, indipendentemente da p53, è coinvolto negli effetti apoptotici sulle cellule tumorali del seno e dell'endometrio.

Gli effetti antitumorali dell'olio di cocco sono stati dimostrati anche nel caso di Sarcoma indotto chimicamente nei ratti.
L'OLIO DI COCCO protegge il fegato dagli effetti dell'
#aflatossina, nota sostanza cancerogena presente nelle muffe e nei cibi in scatola.
L'azione protettiva-preventiva dell'olio di cocco e' stata verificata anche a carico della pelle: cospargendo di sostanze chimiche cancerogene la pelle dei ratti entro 20 gg si sviluppava il 
#melanoma, MA non sui topi che erano stati cosparsi anche di olio di cocco!!

l'olio di cocco esplica azione antiossidante, antinfiammatoria e persino dimagrante positiva, cioè, a carico del solo tessuto adiposo in eccesso.
all'olio di cocco sono ascritte anche azioni neuroprotettive e neurorigenerative, tanto che viene studiato per la cura di patologie quali l'Alzheimer e il morbo di Parkinson.
l'olio di cocco è un potente antimicotico e B attericida, ottimo 
#prebiotico e validissimo vettore di sostanze ad azione farmacologica liposolubili presenti nei fitoterapici che vengono potenziate dai composti dell'olio stesso: un caso emblematico è quello della #cannabis (potentissimo fitoterapico antitumorale, antivirale ecc.) i cui principi attivi principali si sciolgono solo in sostanze grasse.

Il migliore olio di cocco deve essere BIO e vergine cioè ottenuto da pressatura a freddo della polpa.
l'olio raffinato va evitato come pure l'olio di cocco MTC (liquido e senza acido laurico).
anche l'olio di cocco puro andrebbe evitato in quanto è specificato che non vi siamo altre sostanze ma non come sia stato ottenuto (uso di solventi ecc).

FIERA DELLA CANAPA
Maggio 31st, 2018 9:29 am

12-13-14 OTTOBRE 2018
il primo evento in Toscana.

ARTIGIANATO - BENESSERE - CONFERENZE 
Usi industriali, Alimentari, Farmaceutici